Italian - ItalyGermanSpanish

 
Roma °C
München °C
  23.08.2017 Wetter Ostsee
15 Disposizioni generali PDF Stampa E-mail

Regola 15 : DISPOSIZIONI GENERALI PER L’ESECUZIONE DEI TIRI DI INIZIO, RINVIO, RIMESSA, PUNIZIONE E DA 7 METRI

 

Il tiratore

15:1 Prima dell’esecuzione il tiratore deve essere nella corretta posizione prescritta per il tiro. La palla deve trovarsi nelle mani del tiratore (15:6).

     Durante l’esecuzione, ad eccezione del caso di rinvio del portiere, il tiratore deve avere almeno parte di un piede in costante contatto con il terreno finché non lascia la palla. L’altro piede può venire sollevato ed appoggiato in maniera anche ripetuta (vedere anche Regola 7:6). Il tiratore deve rimanere in una posizione conforme alla presente regola fino a quando il tiro non è stato eseguito (15:7-2° e 3° paragrafo).

15:2 Un tiro è considerato eseguito quando la palla ha lasciato la mano del tiratore (vedere comunque Regola 12:2). Il tiratore non può toccare nuovamente la palla prima che essa non abbia toccato un altro giocatore o la porta (15:7, 15:8). Vedere inoltre le ulteriori limitazioni per le situazioni indicate nella Regola 14:6.

Una rete può essere segnata direttamente con ogni genere di tiro, fatta eccezione per l’autorete conseguente ad un rinvio del portiere, nel caso la palla gli sfugga ed entri nella sua porta.

 

I compagni del tiratore

15:3 I compagni di squadra del tiratore devono assumere la posizione prevista per lo specifico tiro (15:6). I giocatori devono rimanere nella corretta posizione finché la palla non ha lasciato la mano del tiratore, eccetto quanto previsto alla Regola 10:3-2° paragrafo.

La palla non deve essere consegnata nelle mani o toccata da un compagno di squadra durante l’esecuzione di un tiro (15:7-2° e 3° paragrafo).

 

I difensori

15:4 I difensori devono assumere la posizione prevista per lo specifico tiro e rimanere nella corretta posizione finché la palla non ha lasciato la mano del tiratore (15:9).

Posizioni sbagliate dei difensori durante l’esecuzione del tiro d’inizio, della rimessa laterale, o del tiro di punizione non devono essere corrette dagli arbitri se gli attaccanti non sono svantaggiati dall’effettuare immediatamente il tiro. Se invece c’è uno svantaggio, allora le posizioni devono essere corrette.

 

Fischio per la ripresa

15:5 L’arbitro deve fischiare la ripresa del giuoco:

a) sempre nel caso di tiro d’inizio (10:3) o di un tiro da 7 metri (14:4)

b) nei casi di rimessa laterale, rinvio del portiere o tiro di punizione:

  • per la ripresa dopo un time-out
  • per la ripresa con un tiro di punizione secondo quanto stabilito alla Regola 13:4
  • quando si è verificato un ritardo nell’esecuzione del tiro
  • dopo una correzione della posizione dei giocatori
  • dopo un richiamo verbale o un’ammonizione

L’arbitro può giudicare opportuno, per maggiore chiarezza, fischiare la ripresa del giuoco in qualsiasi altra occasione.

In teoria, l’arbitro non deve fischiare per la ripresa del giuoco fino a quando le condizioni relative alla posizione dei giocatori, secondo le Regole 15:1, 15:3 e 15:4, non siano state rispettate (vedere comunque 13:7-2° paragrafo e 15:4-2° paragrafo). Se l’arbitro fischia l’esecuzione di un tiro, nonostante la posizione irregolare di parte dei giocatori, questi giocatori hanno il diritto di intervenire.

Dopo il fischio il tiratore deve giocare la palla entro 3 secondi.

 

Sanzioni

15:6 Infrazioni da parte del tiratore o di suoi compagni di squadra, prima dell’esecuzione del tiro, ad esempio assumendo posizioni non regolari o nel caso in cui un compagno tocchi la palla, devono essere corrette (vedere comunque 13:7-2° paragrafo).

15:7 Le conseguenze di infrazioni commesse dal tiratore o da suoi compagni (15:1-3) durante l’esecuzione di un tiro dipendono in primo luogo dal fatto che ci sia stato o meno il fischio dell’arbitro per la ripresa.

In linea di massima ogni infrazione commessa durante l’esecuzione di un tiro che non sia stata preceduta dal fischio determina la correzione e ripetizione del tiro stesso dopo il fischio. Tuttavia qui si applica, in analogia con la Regola 13:2, il concetto di vantaggio. Se la squadra del tiratore perde immediatamente il possesso della palla dopo una esecuzione irregolare, allora il tiro è considerato effettuato ed il giuoco continua.

In linea di massima ogni infrazione commessa durante l’esecuzione di un tiro preceduto dal fischio deve essere sanzionata. Questo si applica, ad esempio, se il tiratore salta durante la sua esecuzione, tiene la palla per più di 3 secondi oppure si sposta dalla corretta posizione prima che la palla abbia lasciato la sua mano. Si applica anche se i compagni di squadra si spostano in posizione irregolare dopo il fischio ma prima che la palla abbia lasciato la mano del tiratore (vedi Nota alla Regola 10:3-2° paragrafo). In questi casi il tiro viene annullato e viene concesso un tiro di punizione alla squadra avversaria (13:1a) dal punto in cui è stata commessa l’infrazione (vedere comunque Regola 2:6). Si applica la condizione di vantaggio secondo la Regola 13:2, cioè il giuoco continua se la squadra del tiratore perde il possesso della palla prima dell’intervento da parte degli arbitri.

15:8 In linea di massima deve essere sanzionata ogni infrazione immediatamente successiva, ma correlata all’esecuzione di un tiro. Questo si riferisce all’infrazione di cui alla Regola 15:2-2° paragrafo, cioè quando il tiratore tocca la palla una seconda volta prima che questa abbia toccato un altro giocatore o la porta. L’infrazione sussiste se il tiratore effettua un palleggio, o prende la palla una seconda volta dopo che questa è in aria o è stata appoggiata a terra. Tutto questo è sanzionato con un tiro di punizione (13:1a) a favore degli avversari. Come nel caso della Regola 15:7-3° paragrafo, si applica la regola del vantaggio.

15:9 Eccetto quanto indicato nelle Regole 14:8, 14:9, 15:4-2° paragrafo e 15:5-3° paragrafo, i difensori che interferiscono con l’esecuzione di un tiro da parte degli avversari, per esempio non assumendo una corretta posizione iniziale o assumendo successivamente posizioni non regolari, devono essere sanzionati. Questo si applica senza tenere conto se ciò è avvenuto prima o durante l’esecuzione del tiro (prima che la palla abbia lasciato la mano del tiratore). Si applica anche se il tiro è stato preceduto o meno dal fischio dell’arbitro. Trova applicazione la Regola 8:7c in collegamento con le Regole 16:1c e 16:3d.

Un tiro che è stato disturbato dall’intervento irregolare di un difensore deve, in linea di massima, essere ripetuto.

 
Banner
Handball SG Roma
Supporto informatico
Banner
www.infosons.org



Powered by pierre961. Designed by: free joomla templates VPS hosting Valid XHTML and CSS.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information